Home > Rione Ventesimo in rete > Roma > Una buona notizia

Delibera 140

Una buona notizia

La Corte dei Conti riconosce le finalità sociali delle associazioni sfrattate e di fatto annulla gli effetti della delibera 140 della giunta Raggi.

mercoledì 19 aprile 2017, di Adriano Labbucci

La Corte dei Conti assolve i dirigenti comunali che non avevano sfrattato le associazioni assegnatarie di beni del Comune per fini sociali. La sentenza recita infatti: “L’ordinanza del Sindaco n. 3483/1997 di provvisoria concessione è stata, infatti, emessa ai sensi delle deliberazioni regolamentari comunali... che prevedevano la assegnazione di beni demaniali o patrimoniali indisponibili per le utilità sociali ivi previste (anche culturali) con pagamento di canone ridotto al 20% del prezzo di mercato".


Con la sentenza di ieri, 18 aprile, si mette finalmente un punto ad una vicenda che ha portato via via a spegnere la città. Un’idea tutta mercantile in cui il patrimonio indisponibile del Comune veniva considerato solo fonte di reddito monetario e non, come conferma la sentenza della Corte dei Conti, un patrimonio per sua natura da mettere a disposizione per tutte quelle attività di carattere sociale e culturale che rendono viva e accogliente una città.
Queste attività non provocano un "danno erariale"; sono invece un valore aggiunto per la città che altrimenti, con i tagli ai bilanci di questi anni, non sarebbe in grado di offrire attività e servizi che spesso garantiscono diritti sanciti dalla Costituzione. Non c’entra niente Affittopoli come ancora qualcuno continua a scrivere, dimostrando una totale ignoranza.
L’augurio è che ora finalmente la giunta Raggi esca dal’immobilismo e dalla confusione e presenti un nuovo regolamento che chiuda definitivamente con la delibera 140, che tanti danni ha provocato. L’iniziativa e l’impegno continua a partire dalla manifestazione del 6 Maggio "Roma non si vende".

2007-2017 Rione Ventesimo, rivista di Roma Testaccio
SPIP | Chi siamo | scrivi a Rioneventesimo | Facebook | | Mappa del sito | Monitorare l’attività del sito RSS 2.0