Home > Rione Ventesimo in rete > Ambiente > Al bando la plastica

Bel Paese

Al bando la plastica

I sacchetti diventano bio e torna la "sporta". Venti miliardi di buste in meno da smaltire nel corso dell’anno

mercoledì 12 gennaio 2011, di Gabriella Casalini

Addio ai sacchetti di plastica anche se in ritardo di un anno. Infatti dal 2011 sono vietati e sostituiti con quelli biodegradabili. Noi italiani consumiamo 20 miliardi di buste all’anno, un quarto del consumo europeo.


Per chi ha a cuore l’ambiente questa è una gran bella notizia! Ora tocca a noi cittadini rispettare e far rispettare questa normativa che altri paesi hanno già adottato da tempo. Una misura che eviterà di smaltire 20 miliardi di buste nel nostro paese che, come sappiamo, diventano rifiuti inquinanti in modo permanente, visto che sono necessari almeno 200 anni per decomporli. Sostituendo con 10 sporte riutilizzabili i 300 sacchetti di plastica che ogni italiano consuma all’anno, risparmieremo più di 180 mila tonnellate di petrolio e altrettante emissioni di CO2, ma soprattutto evitermo di disperdere nel mare, nei fiumi e nella terra questo materiale
inquinante e indistruttibile.

Le vecchie buste verranno distribuite gratis fino ad esaurimento delle scorte ma adoperiamoci fin da ora ad usare la vecchia "sporta". Faremo cosa utile per la salvaguardia dell’ambiente, per noi stessi, per i nostri figli e nipoti.

2007-2020 Rione Ventesimo, rivista di Roma Testaccio
SPIP | Chi siamo | scrivi a Rioneventesimo | Facebook | | Mappa del sito | Monitorare l’attività del sito RSS 2.0