Home > Rione Ventesimo in rete > Rione Testaccio > Piazza Testaccio

Piazza Testaccio

Ripartiranno nei prossimi giorni gli interventi di riqualificazione

domenica 11 maggio 2014, di J. Pierluigi Renzi


Nell’estate del 2012, dopo lo spostamento del mercato rionale nella nuova sede, erano iniziati i lavori per lo smantellamento delle vecchie strutture e subito dopo quelli per la riqualificazione, nell’incertezza della reperibilità di fondi adeguati.

Dopo un periodo di fermo, finalmente nei prossimi giorni ripartiranno gli interventi per concludere i lavori di riqualificazione. A darne l’annuncio l’Assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana Paolo Masini e la Presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi.
I lavori del secondo stralcio, che erano bloccati per l’assenza di fondi, prevedono il restauro e lo spostamento della fontana delle anfore, attualmente situata a Piazza dell’Emporio e destinata a tornare nel suo luogo d’origine, e la pavimentazione in sampietrini della zona centrale.
"Esprimiamo soddisfazione per il lavoro di squadra fatto in questi mesi dalle associazioni dei cittadini residenti, dalle amministrazioni Marino e Alfonsi, dalle forze politiche di maggioranza e dai consiglieri comunali e municipali che si sono impegnati in prima fila" dichiara Mauro Cioffari, capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà al Conciglio del Municipio I Roma Centro.

(in alto) Piazza Testaccio come sarà a lavori ultimati.

(sotto) Piazza Testaccio dopo la demolizione delle strutture del mercato. Al centro si vede lo scavo del precedente basamento della fontana, riportato alla luce dopo la rimozione della pavimentazione del vecchio mercato. Da Google Maps.


LA FONTANA DELLE ANFORE
(dal sito della Sovrintendenza romana)

Nel 1924 il Comune di Roma bandì un concorso nazionale per cinque fontane da collocarsi in altrettante piazze romane poste nei quartieri di recente edificazione.
Autore: Pietro Lombardi
Datazione: 1927
Materiali: travertino
Ubicazione originaria: piazza Testaccio (già piazza Mastro Giorgio)

Per piazza Mastro Giorgio (oggi piazza Testaccio) risultò vincitore il progetto dell’architetto Pietro Lombardi (1894-1984).
La fontana, inaugurata il 26 ottobre 1927, fu collocata al centro della piazza principale del popoloso quartiere operaio di Testaccio. Presto tuttavia si evidenziarono problemi legati al cedimento del terreno sottostante e nel 1932 l’Amministrazione, dovendo procedere ai necessari lavori di consolidamento, propose di trasferire la fontana in piazza dell’Emporio. Ottenuto nel 1933 il consenso di Lombardi, nel 1935 ebbero corso i lavori per la ricostruzione.
La fontana, interamente in travertino, a pianta circolare, poggia su un basamento a due scalini ed è sormontata da un alto pinnacolo costituito da un insieme di anfore con riferimento al vicino Monte Testaccio, costituito dai frammenti delle anfore romane provenienti dall’antico porto commerciale sul Tevere. Alla base si staccano radialmente quattro vasche allungate ornate da un prospetto su cui è scolpito lo stemma del Comune coronato da una testa di ariete. Alle testate esterne delle vasche, sagomate ad arco, sono addossati dei bassorilievi raffiguranti ancora una volta delle anfore dalla cui pancia fuoriesce un getto d’acqua.

2007-2020 Rione Ventesimo, rivista di Roma Testaccio
SPIP | Chi siamo | scrivi a Rioneventesimo | Facebook | | Mappa del sito | Monitorare l’attività del sito RSS 2.0