Home > Rione Ventesimo in rete > Rione Testaccio > Una questione di accoglienza

Emergenza

Una questione di accoglienza

Al Centro anziani di Testaccio prende corpo una iniziativa di solidarietà concertata tra Municipio e associazioni.

mercoledì 28 aprile 2021, di J. Pierluigi Renzi


Dopo oltre un anno di emergenza Covid il rischio di una significativa caduta di intere aree della società in uno stato di povertà è ogni giorno più reale mentre assistiamo ad un significativo allentamento delle reti di inclusione e accompagnamento per le persone più esposte.

La Giunta del Primo municipio, pur nella consapevolezza che a questa situazione vanno date risposte strutturali e di lungo periodo, decide di impegnarsi da subito con risposte emergenziali, di sostegno e di accompagnamento, che facciano sentire le persone non abbandonate, che garantiscano la vicinanza indispensabile a fare sì che la reazione a una crisi cosi grande e a noi tutti sconosciuta porti infine nella direzione di una comunità più coesa [1] .

Il Comitato di Gestione del Centro Anziani Testaccio [2] ha aderito al Patto di Comunità deliberato dalla Giunta del Municipio I Centro.

Pertanto, a partire dal 14 febbraio, con l’autorizzazione del Municipio, alcuni locali del Centro hanno ospitato nelle ore notturne dalle 6 alle 8 persone senza fissa dimora per l’emergenza freddo.

L’Associazione Nonna Roma, la Caritas diocesana e la Croce Rossa, per conto del I Municipio stesso, si sono occupati della gestione fino al 31 marzo, scadenza poi prolungata al 30 aprile per il peggioramento delle condizioni meteo. Alcuni volontari, cresciuti di numero col passare dei giorni, si sono occupati dei pasti, in un primo tempo cucinando in casa e poi utilizzando la cucina del centro.

Nonostante il momento di difficoltà per le chiusure, anche alcuni esercenti del Rione hanno dato una mano - e un pasto - al progetto di accoglienza. Sono il ristorante da Oio a Casa Mia, il bar Ketumbar e il Panificio Passi.

Il Comitato di Gestione del Centro Anziani ha voluto, con tale atto, dare prova di effettiva solidarietà con i più bisognosi; "Siamo certi - dicono al Centro - di aver interpretato il comune sentire dei nostri iscritti".

2007-2021 Rione Ventesimo, rivista di Roma Testaccio
SPIP | Chi siamo | scrivi a Rioneventesimo | Facebook | | Mappa del sito | Monitorare l’attività del sito RSS 2.0