Home > Rione Ventesimo in rete > Roma > Come raggirare l’elettore

Elezioni amministrative

Come raggirare l’elettore

Una piccola storia morale, ai tempi dell’Internet.

lunedì 29 aprile 2013, di J. Pierluigi Renzi


Oggi al Mercato di Testaccio un piccolo gruppo di giovani con carta e penna interroga i pochi frequentatori del lunedì mattina. Fermano anche me per chiedermi se ho suggerimenti o proteste da fare.

Rispondo in modo vago, perché qualcosa nel giovane intervistatore non mi convince; ma quello insiste e finisce per suggerirmi le lamentele più gettonate: "...forse i problemi di parcheggio?" insinua. "ma mi muovo in bicicletta!" rispondo convinto di smorzare l’impegno statistico del giovanotto; ma quello si illumina "ahh, ecco, una bambina poco fa ha segnalato la carenza di piste ciclabili. Eh cosa ne pensa?". "Piste ciclabili? Quello che si può dire è che non ci sono piste ciclabili a Roma..." affermo un po’ scocciato per l’insistenza e convito di chiudere lì l’intervista. Ma quello decide che ho espresso la mia lamentela e soddisfatto passa oltre: "... allora mi dà nome cognome... email o cellulare...".

A questo punto capisco che l’indagine è solo una frettolosa e mal congegnata copertura per carpire gli estremi per una qualche campagna: "ma posso sapere per conto di chi indagate?"

Il ragazzo sostiene di essere lì per conto dell’assessore alla cultura del Comune di Roma, tale Sìclari. Non mi risulta e me lo segno per poi scoprire a casa che il nome corrisponde ad un consigliere comunale del PDL, Marco Sicari; non è assessore, ma vanta una delega del Sindaco ai rapporti territtoriali e istituzionali tra Roma Capitale le Università, gli Enti e gli Istituti di Ricerca. Ricerca di nomi e indirizzi, a quanto pare.

Nulla di grave naturalmente. Solo una tendenza ad imbrogliare i cittadini che non ci piace ed è sicuro presagio di politica ad uso strettamente personale. E quindi ecco una raccomandazione. Se dovessero arrivarvi email di propaganda e sostegno alla candidatura di Marco Siclari cercate in fondo al messaggio il link per cancellarvi dalla mailing-list (dovrebbe essere esposto). Oppure cestinatela. Si tratta di merce venduta a vostra insaputa.

2007-2020 Rione Ventesimo, rivista di Roma Testaccio
SPIP | Chi siamo | scrivi a Rioneventesimo | Facebook | | Mappa del sito | Monitorare l’attività del sito RSS 2.0