Home > Rione Ventesimo in rete > Ambiente > I pini malati di Roma

I pini malati di Roma

Un post dell’Unione giovanile di Sinistra Italiana ci ricorda che il problema dei pini romani malati deve essere affrontato prima dell’estate

lunedì 19 aprile 2021, di J. Pierluigi Renzi


Dal comunicato dell’UGC: "L’80% dei pini della capitale sono stati attaccati da un piccolo insetto chiamato "cocciniglia tartarugata" proveniente dal Nord America ed arrivato a Roma già nel 2018..."
Come si capisce se un pino è stato raggiunto dal parassita? Durante la primavera e l’estate gli alberi che sono colpiti dalla cocciniglia sono riconoscibili perchè rilasciano una melassa che, cadendo a terra, rende le superfici raggiunte particolarmente appiccicose. A differenza della resina questa sostanza zuccherina si rimuove con facilità, anche solo con l’acqua, per esempio sulla superficie di un’auto parcheggiata sotto un pino. Nel resto dell’anno, per comprendere se la cocciniglia ha raggiunto un albero, si può provare a guardarne la chioma. Se è diradata è probabile che, nei mesi più caldi, il parassita abbia già fatto la sua comparsa.

Adesso secondo le stime l’insetto ha infettato l’80% dei pini della città ed è presente quindi in tutti i grandi parchi di Roma. l’infezione sta già causando la distruzione delle bellissime chiome verdi di questi alberi tipici dei nostri parchi cittadini e stanno mettendo a rischio un patrimonio ambientale e paesaggistico enorme, se non si agisce a trattare questo problema subito si rischia la desertificazione delle nostre aree verdi nel giro di due estati. L’iniezione di abamectina funzionano, lo provano gli studi condotti, e non costituiscono una spesa problematica. Tale procedura è stata sperimentata con successo anche sui pini del cimitero acattolico.
Il ministero dell’ambiente, la regione e il comune devono agire subito o sarà troppo tardi!

2007-2021 Rione Ventesimo, rivista di Roma Testaccio
SPIP | Chi siamo | scrivi a Rioneventesimo | Facebook | | Mappa del sito | Monitorare l’attività del sito RSS 2.0